A Pasquetta con il Cilento nel cuore, la pizza di riso

pizza di risoDi seguito l’ultima creazione dell’Intollerante, una ricetta che nel Cilento a Pasqua e, soprattutto a Pasquetta, non manca mai. Il mio primo incontro con la pizza di riso risale all’infanzia, la preparava mia nonna con grandissimo impegno e il risultato era davvero speciale, fuori era dolce e dentro salata. Un sapore che non ho mai più ritrovato, ma che ricordo con grande nostalgia. E ora, la parola ad Antonella.

a tavola a pasquaCarissima “signora dei bicchierini“,
hai ragione, abbiamo proposto soltanto ricette di dolci. Benissimo, è venuto di il momento di fare la torta rustica pasquale che si fa al nostro paese di origine: la “pizza di riso“.
A casa mia si preparava il venerdì santo per consumarne una parte il sabato e conservare il resto per il picnic di Pasquetta.
Questa è la ricetta intollerante.
Come puoi ben notare, io propongo pietanze “robuste”, seppur per intolleranti.

ingredienti pizza risoPizza di Riso (ricetta di Antonella Conti)

INGREDIENTI (per una torta grande)
Per la pasta briseè:
gr.350 di farina bianca di farro (i celiaci possono provare a farla con la miscela di farine senza glutine che comunemente si trovano al supermercato)
gr.50 di margarina
1/2 cucchiaino di sale
1/3 di bustina di lievito per torte salate
1/2 bicchiere di acqua
Impastare per almeno 10 minuti. L’impasto deve risultare omogeneo ma non molto morbido come per la pasta frolla. Il 1/2 bicchiere d’acqua è indicativo, bisogna regolarsi in base alla consistenza del composto.
Fare una palla liscia, avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo per un’ora.la tavola di Pasqua

Nel frattempo preparare il RIPIENO:

INGREDIENTI
gr.150 di riso Flora classico
gr.250 di salame tipo corallina o cacciatorino
gr.250 di formaggio primo sale senza lattosio
gr.300 di pecorino grattugiato senza lattosio
14 uova
1/2 bicchiere di latte senza lattosio

Lessare il riso con poco sale e lasciarlo raffreddare, nel frattempo tagliare a cubetti il salame ed il formaggio, in una grande ciotola battere le uova senza sale (il pecorino renderà abbastanza sapido il composto), aggiungere il pecorino ed i cubetti di salame e formaggio, il riso ed il latte. Il composto deve risultare piuttosto morbido, quasi liquido, altrimenti dopo la cottura sarebbe troppo piombato ( ‘nchiommoso, come si dice nel Cilento).

pizza risoFoderare uno stampo di cm.30 dal bordo alto con la pasta briseè stesa in una sfoglia sottile lasciandone 1/3 per la copertura. Versare il ripieno e coprire con la briseè messa da parte. Chiudere bene i bordi e con uno stuzzicadenti fare dei piccoli fori perchè cuocendo si gonfia e potrebbe rompersi.

Se vi va, potreste decorarla con dei fiori o altre forme a piacere, preparandole con i tagliabiscotti. Infornare nel forno preriscaldato a 180 gradi per un’ora e mezza.
Lucidare la parte superiore intingendo un pennello per alimenti in un albume battuto e lasciare in forno per altri 2 minuti.
Sfornare, lasciare raffreddare prima di servire.

Un pensiero su “A Pasquetta con il Cilento nel cuore, la pizza di riso

  1. Pingback: Un’insolita Pasqua col conforto della pizza chiena | zuccaecioccolato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...